4 stars
orange star
orange star
orange star
orange star
black star
orange star

Neem  - L'albero meraviglioso

L'albero di Neem (Azadirachta indica o Melia azadirachta L.) è un albero tropicale sempreverde comunemente utilizzato per le alberature stradali e nei giardini, con la sua chioma verde scuro, i piccoli fiori bianchi dall'odore dolce ed i frutti simili ad olive. In India è tradizionalmente conosciuto come "la farmacia del villaggio", per via delle sue straordinarie proprietà.

neem - photo by ninara - flickr


 

La riscoperta di un albero dalla tradizione antica

Caratteristiche botaniche

Nativo del sub-continente indiano e diffuso anche in altri paesi del sud est e in Africa, si adatta molto bene a climi da sub-aridi a sub-umidi. In grado di tollerare differenti tipi di suoli, trova le migliori condizioni su suoli profondi, sabbiosi e ben drenati. L'albero del Neem è una tipica pianta tropicale/subtropicale e cresce con temperature medie annue comprese tra 21°C e 32°C. Può tollerare anche temperature molto alte, ma non sopporta temperature inferiori a 4°C.

Un albero di neem inizia normalmente a dare frutti dopo 3-5 anni, diventa pienamente produttivo in 10 anni, e da allora in poi può produrre fino a 50 kg di frutti all'anno. Può vivere per più di due secoli.

Dall'Ayurveda alla scienza           

Il Neem è da sempre utilizzato nelle alberature stradali e vicino alle case, per poter godere della sua fitta ombra. Resistente ad ogni condizione e con una eccezionale capacità di propagazione, è molto usato anche nelle riforestazioni e considerato alla stregua di un infestante in alcuni luoghi.

Antichi testi indiani ayurvedici risalenti a più di 7000 anni fa descrivono l'albero di Neem associandolo alle sue notevoli proprietà benefiche. Anche oggi, gli indiani delle campagne si riferiscono al Neem come alla "farmacia del villaggio".

Solo all'inizio degli anni '60 il Neem è stato notato dalla comunità scientifica internazionale, grazie ad un entomologo tedesco che potè assistere alla straordinaria capacità di sopravvivenza del Neem ad una devastante invasione di locuste.

Queste prime osservazioni hanno dato seguito ad una serie di convegni e successivi studi per una migliore comprensione delle potenzialità del Neem e dei suoi composti, in particolare verso le applicazioni agricole.

Una fabbrica di composti straordinari

L'albero di Neem può vantare un arsenale chimico di alcune centinaia di composti a cui possono essere attribuite le sue proprietà. Tra questi hanno particolare importanza i terpeni, in diverse parti della pianta sono stati identificati più di 70 terpenoidi diversi. Tra questi, l'azadiractina è il composto più conosciuto e studiato. La concentrazione di azadiractina è massima nei semi e dipende dalla combinazione di fattori ambientali e genetici. 

Le Azadiractine - molecole difficili da copiare

Presente in concentrazioni che possono raggiungere i 3200 ppm nell'olio appena estratto dai semi, l'azadiractina è una molecola estremamente difficile da isolare ed altrettanto difficile da sintetizzare in laboratorio.

Dopo 22 anni di ricerca presso l'Università di Cambridge, Steven Ley è riuscito a sintetizzare la molecola. L'efficacia dell'azadiractina di sintesi è ancora tutta da testare ed, in ogni caso, bisogna tenere in considerazione che la grande efficacia del Neem contro gli intetti deriva da una straordinaria interazione di molte molecole diverse, che rende praticamente impossibile lo sviluppo di resistenze da parte dei parassiti.
 

photo by ninara-flickr


 

Il Neem in agricoltura

Proprietà e benefici del Neem per l'agricoltura biologica

Il Neem ha proprietà molto interessanti per applicazioni nell'agricoltura biologica. L'olio e i panelli derivati dall'estrazione dell'olio sono utilizzati come pesticidi, fungicidi e fertilizzanti organici, naturali, non tossici per gli organismi utili.

La sua capacità di eliminare i parassiti è comparabile a quella dei pesticidi di sintesi, ma con una enorme differenza per l'ambiente. L'olio di Neem, infatti, aumenta la presenza di insetti predatori organismi utili, stimola, nutre e rinforza la pianta e agisce in modo benefico su tutto l'ecosistema.

Efficacia e vantaggi per l'agricoltura biologica e la lotta integrata

Questo insetticida naturale è efficace da solo ed inoltre compatibile con molti pesticidi di sintesi, quindi utilizzabile come componente nella Gestione Integrata. Rispetto ad altri insetticidi di origine vegetale come Rotenone e Piretrine, e rispetto ai pesticidi di sintesi convenzionali, Il Neem risulta superiore per numerose ragioni.

  • Il Neem è completamente naturale, non tossico, 100% biodegradabile e amico dell'ambiente.
  • Può essere miscelato con pesticidi sintetici e ne potenzia l'efficacia.
  • Grazie al Neem è possibile ridurre notevolmente o azzerare l'uso di pesticidi, diminuendo l'impatto ambientale.
  • Grazie alla presenza di numerosi composti attivi, con l'uso del Neem è impossibile lo sviluppo di resistenze.
  • Il Neem non danneggia i predatori e gli insetti utili che possono così contribuire nella naturale gestione dei parassiti.
  • Il Neem ha azione sistemica e può essere assorbito dalle giovani piante rendendole così interamente resistenti alle infestazioni.
  • Il Neem ha un ampio spettro di azione su più di 200 specie di patogeni.
  • Il Neem è innocuo verso le specie non infestanti e gli organismi benefici come impollinatori, api, mammiferi e tutti i vertebrati.

Neem come insetticida biologico

Il Neem è in grado di contrastare più di 200 specie di parassiti delle piante. Le proprietà insetticide del Neem sono principalmente attribuite all'Azadiractina, un composto che agisce interferendo con il metabolismo e la capacità di riproduzione degli insetti che si nutrono delle piante. 

Le molteplici modalità di azione e l'ampia gamma di composti chimici attivi presenti nel Neem fanno in modo che sia molto difficile lo sviluppo di resistenze da parte degli insetti infestanti e altri patogeni. Il Neem si è dimostrato efficace anche contro popolazioni di insetti resistenti ai pesticidi.

Attività fungicida

Come fungicida il Neem può essere utilizzato principalmente come preventivo o ai primi segni di malattia. Questo crea una pellicola protettiva superficiale che previene la germinazione delle spore fungine. Il Neem ha efficacia contro marciumi, muffe, ruggine, macchie fogliari e necrosi.

Possibilità di applicazione del Neem

Il Neem può essere utilizzato efficacemente su ogni tipo di coltivazione, a pieno campo o intensiva, in serre o tunnel, nei giardini o  anche in idroponica e aereoponica. Il Neem è indicato per il trattamento di ogni tipo di pianta, dalle orticole alle ornamentali, annuali o perenni.

Il prodotto può essere nebulizzato sulle foglie o anche applicato per irrigazione in modo da traslocare i suoi componenti attivi attraverso i tessuti. Vedi in dettaglio tutte le modalità di applicazione e i dosaggi.

Applicazione più semplice con le formulazioni solubili in acqua

Data la sua natura lipidica, l'olio di Neem puro è difficilmente miscibile in acqua e richiede l'aggiunta di sostanze emulsionanti come, ad esempio, il decotto di Lavanoci.

TotalCare è una formulazione idrosolubile di Neem già miscelato con emulsionanti naturali di origine vegetale. Questo garantisce una distribuzione ottimale per la massima efficacia.

Neem per il controllo dei prodotti stoccati

Grazie alle sue proprietà deterrenti, il Neem offre un'alternativa naturale agli insetticidi per lo stoccaggio delle granaglie, sostituendo i pesticidi di sintesi con un prodotto naturale ed economico.  

Prova i nostri prodotti a base di Neem
 

coccinella su grano


 

Il Neem per il benessere

Proprietà e benefici dell'olio di Neem per la salute

Nonostante la crescita impressionante dell'industria farmaceutica e la dominanza dei farmaci di sintesi nei mercati dell'ovest, circa il 70% della popolazione mondiale ancora dipende dall'uso di piante medicinali per guarire delle malattie. A scopi medicinali sono state o vengono utilizzate circa 10.000 specie di piante diverse.

L'olio di Neem possiede anche proprietà curative ed è stato utilizzato ampiamente nella medicina tradizionale fino ad oggi. Ogni sua parte viene utilizzata come farmaco. Attraverso numerose ricerche condotte sul Neem, questa pianta si è dimostrata la più sicura ed efficace pianta medicinale contro numerose malattie. L'Ufficio Nutrizione della FDA ha un ampio database sugli effetti indesiderati dei rimedi erboristici, ma in questo database non si trovano riferimenti verso alcun potenziale problema causato dal Neem.

Principali proprietà dei composti del Neem che lo rendono una delle migliori piante medicinali

  • Idratante ed emolliente
  • Antinfiammatorio
  • Antiartritico
  • Antipiretico
  • Ipoglicemizzante
  • Spermicida
  • Antifungino
  • Antibatterico
  • Antivirale
  • Diuretico
  • Antimalarico
  • Antitumorale

Scopri come utilizzare il Neem per la cura della pelle


 
Il Neem come antiparassitario naturale

Per chi è alla ricerca di un prodotto sicuro alternativo ai pericolosi pesticidi di sintesi, il Neem è un'ottima alternativa. La Salanina, uno dei composti presenti nelle foglie e nell'olio di Neem ha un'azione di repulsione degli insetti più sicura e più efficace rispetto al DEET (N,N-diethyl-m-toluamide), uno dei più comuni composti chimici presente nei repellenti per insetti. Questo è un sospetto teratogeno su lunghi periodi di utilizzo.

Grazie alla sua provata efficacia, repellenti a base di Neem vengono utilizzati anche in paesi dove la malaria è ancora un problema diffuso. Alcuni estratti del Neem testati dal Malaria Institute hanno dimostrato la loro efficacia nel tenere lontane le zanzare fino a 12 ore. Un altro ingrediente attivo presente nelle foglie di Neem, l'irodina A, è tossico per i ceppi resistenti di malaria. Studi in vitro mostrano una mortalità del 100% in 72 ore con un dosaggio 1:20.000. Il Neem offre protezione non solo verso le zanzare ma anche verso il morso di mosche, pulci e zecche.

Scopri come tenere lontane le zanzare con il Neem

Scopri come proteggere cani e gatti dai parassiti

 


 

Leggi di più su usi e proprietà del Neem sul nostro Blog