Efficace come repellente sia personale che nell'ambiente, la sua azione protegge dalle punture delle zanzare e ne lenisce il dolore. 

L'Olio di Neem viene estratto dai semi della pianta di Neem, un albero molto diffuso in India e in molte zone a clima sub-tropicale. Le sue caratteristiche repellenti e insetticide lo rendono uno dei prodotti naturali più efficaci per l'agricoltura biologica, ma le applicazioni non sono limitate alla protezione delle piante.

Tra le principali proprietà dell'Olio di Neem, oltre quelle contro gli insetti nocivi, si riconoscono la capacità idratante ed emolliente, che lo rendono ideale per l'applicazione diretta sulla pelle, anche per lenire infiammazioni o pruriti.

L'Olio di Neem ha un odore forte, simile all'aglio, che lo rende un efficace repellente anti-zanzare. Questa caratteristica è ben conosciuta da secoli in India, dove questo albero e i suoi estratti vengono efficacemente utilizzati per la lotta alla malaria.

Esistono diversi modi per utilizzare le proprietà insetticide e repellenti del Neem contro le zanzare, evitando così l'uso di prodotti chimici sulla pelle o negli ambienti. Il grande vantaggio di questo prodotto è, in effetti, la sua totale innocuità verso la maggior parte degli organismi, il che lo rende decisamente sicuro per la nostra salute e per l'ambiente.

Repellente personale

L'Olio di Neem può essere utilizzato in diversi modi per la protezione dalle punture. La sua efficacia repellente dipende anche dalla specie di zanzara, sulla culex varia dal 70% al 95%.

Per difendersi dalle punture l'olio può essere utilizzato:

  • Puro sulla pelle, distribuendo poche gocce, in particolar modo sulle zone esposte della pelle come caviglie, polsi e mani, collo e viso. Dato il forte odore di aglio, potrebbe risultare repellente non solo per le zanzare. ;)
  • Puro sui vestiti o su un nastrino di stoffa, verificando prima che non macchi il tessuto.
  • Diluito all'1-2% in olio di cocco o anche in olio di soya.
  • Può essere aggiunto al normale bagnoschiuma naturale, in diluizione al 5%, per avere un effetto antizanzara completo senza dover effettuare più altre distribuzioni.

La sua azione lenitiva è efficace anche per far passare il prurito delle punture, ne basta una goccia massaggiata delicatamente e in pochi attimi il dolore sparisce.

Repellente per ambienti

Il forte odore dell'Olio di Neem lo rende efficace anche per una protezione a livello ambientale, la sua azione aiuta a tenere lontane le zanzare adulte da case e giardini ed è efficace anche per la prevenzione della deposizione delle uova, nonchè dello sviluppo delle larve.

L'Olio di Neem può offrirvi protezione in diversi modi:

  • Nebulizzato nell'ambiente,  in diluizione all'1% in giardino, anche sulle piante. Data la sua scarsa solubilità, è necessario aggiungere all'Olio di Neem puro un emulsionante, come il decotto delle lavanoci o il sapone di marsiglia, diluito allo 0,15%. Per l'applicazione negli ambienti vi consigliamo caldamente Total Care, la formulazione idrosolubile, molto più semplice da usare ed efficace, con emulsionanti naturali appositamente studiati per l'applicazione fogliare sulle piante.
  • Per scoraggiare l'ovodeposizione e per impedire lo sviluppo delle larve nell'acqua stagnante si può nebulizzare una soluzione di Olio di Neem diluito al 2% in olio di cocco nei sottovasi o nei tombini, non distribuire questa miscela in acque che fluiscono verso fiumi o altre risorse acquatiche naturali. Per la nebulizzazione dell'olio non emulsificato si consiglia l'uso di spruzzatori manuali.
  • Si possono aggiungere alcune gocce di Olio di Neem alle candele alla citronella, per potenziarne l'effetto.

Prova i nostri prodotti a base di Neem

Altre essenze naturali repellenti

L'Olio di Neem non è l'unico olio ad avere proprietà repellenti sugli insetti, può essere quindi utile, per potenziarne l'effetto ed ampliarne lo spettro d'azione, aggiungere alle nostra miscele anche qualche goccia di olio essenziale (attenzione a non esagerare, gli oli essenziali non vanno mai utilizzati puri e sono molto potenti). Ne bastano 5-10 gocce su 100 ml di preparazione. Grazie alle diverse profumazioni, con l'aggiunta degli oli essenziali, si può facilmente risolvere il problema dell'odore poco gradevole del Neem.

Si possono utilizzare, ad esempio, gli oli essenziali di:

  • Lavanda
  • Limone
  • Geranio
  • Citronella
  • Patchouli
  • Menta piperita
  • Rosmarino
  • Curcuma

Suggerimenti utili per la lotta naturale alle zanzare

Le zanzare di per sè non sono insetti così particolarmente resistenti, ma a quanto pare il loro successo evolutivo è tale da averle fatte diventare ovunque una presenza molesta, nonchè vettore di numerose malattie in tutto il mondo. Certamente la continua lotta umana contro la biodiversità, distruggendo le complesse reti di interazioni e riducendo le popolazioni di predatori, non favorisce la diminuzione di un parassita con una capacità riproduttiva come quella delle zanzare.

Esistono molti animali in grado di nutrirsi di zanzare, tra i predatori più voraci troviamo i pipistrelli e molte specie di uccelli insettivori, negli ultimi decenni le loro popolazioni sono piuttosto in declino e negli ambienti urbani la densità di questi predatori è in continuo declino. 

Per favorire la loro presenza è necassario continuare a lavorare per preservare l'ambiente, da parte nostra, su piccola scala, è possibile favorire la presenza dei pipistrelli installando delle piccole casette-nido di legno, le bat-box. La presenza di questi voraci predatori notturni non ci libererà delle zanzare, ma contribuirà comunque ad esercitare una buona pressione predatoria sulle loro popolazioni notturne. Niente vantaggi, quindi contro la zanzara tigre.

Contro quest'ultima specie è possibile favorire la presenza di predatori diurni, esistono molte specie di uccelli insettivori che possono nutrirsene. La loro presenza va stimolata offrendogli degli ambienti con una buona copertura vegetale, con siepi protettive e alberi, installando durante l'inverno delle mangiatoie in modo da invitarli a frequentare la zona.

Una gran parte della prevenzione dovrebbe essere rivolta non tanto agli adulti, quanto alla deposizione delle uova e allo sviluppo delle larve. Attenzione quindi ad evitare ogni piccolo ristagno di acqua che costituisce per la zanzara adulta un luogo ideale per la moltiplicazione. Esistono anche delle speciali zanzariere da posizionare sui tombini che risultano molto efficaci, nonchè diversi tipi di trappole che stimolano l'adulto a deporre le uova e impediscono alle larve neonate di completare il proprio ciclo vitale.

Dobbiamo sempre ricordare che ogni intervento con prodotti nocivi e insetticidi ad ampio spettro ha ricadute a catena sull'intera piramide alimentare, ma, mentre un parassita con una incredibile capacità riproduttiva come la zanzara, è in grado di riportare la propria popolazione a numeri importanti nel giro di pochissime generazioni, i suoi predatori non hanno affatto questa capacità, quindi, una volta alterato l'equilibrio è davvero difficile tornare indietro.